Le associazioni di Montecchio Emilia organizzano Amatriciana Solidale,  con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale,  nella giornata di domenica 11 settembre alle 12.30 al Parco Enza del capoluogo della Val d’Enza, .
Si tratta di un pranzo di beneficienza, che ha l’obiettivo di raccogliere fondi da mettere a disposizione per la ricostruzione delle aree terremotate.

sisma_conf

Per la locandina dell’iniziativa clicca qui

L’iniziativa è promossa da Polisportiva L’Arena, U.S. Calcio Montecchio, U.S. Ciclistica Avis Montecchio, AVO, Avis, Caritas, Croce Arancione, Mano Fraterna, Auser, Protezione Civile, Punto Aperto, Amici di Alvaro, GAS Il Nocciolo, Coop. L’Ovile, Circolo Marabù, Amici del Parco, Partito Democratico, La Sorgiva, Admo, Aido, Adisco e Comitato Genitori.

All’interno di Amatriciana Solidale il pane che verrà servito sarà il Pane Solidale, nato da una collaborazione tra il GAS Il Nocciolo,  la Coop. L’Ovile che ci mette la farina e il Panificio Fantuzzi di Villa Aiola, realtà storica della Val d’Enza, che farà il resto.

pane solidale
La farina nasce dal grano proveniente dal campi gestiti da L’Ovile a Sabbione e nel cortile del Carcere di Reggio Emilia.
La coltivazione dei terreni dell’area del Casa Circondariale di via Settembrini, offre lavoro per persone che si trovano in regime di detenzione.
Dopo un percorso di formazione i carcerati, sono diventati coltivatori di un’area di circa tre ettari, dove nascono e nasceranno frumento e ortaggi.

Mappa