Lunedì 24 novembre è San Prospero, il patrono della città di Reggio Emilia.
Anche chi non è cattolico, può festeggiare liberamente anche semplicemente stando a casa a riposarsi.
Una volta la città si fermava, ma oggi sono sempre più numerose le persone che per vari motivi sono costrette a lavorare durante le festività.

Poco si sa di San Prospero, ma ma i documenti attestano che egli fu veramente vescovo di Reggio Emilia nel V secolo.

affresco.s.prospero4

E’ anche un’occasione per i reggiani per frequentare la città, il mercato straordinario e le iniziative che proporrà il Comune.

san prospero

Quest’anno tra le numerose realtà presenti ci sarà anche uno stand della Cooperativa L’Ovile, che presenterà le varie attività ed i prodotti realizzati.

Utilenetto3