Locandina_bordo

Durante i giorni di Fotografia Europea, dal 2 al 4 maggio, via Roma non starà a guardare: con il progetto “La mia foto è la tua foto”, la via  sarà uno spazio espositivo a tutto campo, dove passeggiare tra mostre fotografiche, installazioni, performance e offerte gastronomiche.

Data la sua natura di via dinamica e interculturale, terreno fertile per la nascita di innovazioni e interazioni costruttive, abitanti e negozianti si preparano a esporre con orgoglio il quartiere e i suoi singoli spazi: case, cortili, negozi, atelier, studi o posti insoliti – ad esempio un hotel – ospiteranno le opere dedicate al tema di FE, “Vedere: lo sguardo infinito”. Il progetto, coordinato da Ghirba Biosteria e Associazione La Gabella, coinvolge abitanti, artisti, commercianti e professionisti accomunati dalla passione per la via più “pop” del centro storico reggiano.

Sono più di venti i fotografi,  tra singoli artisti,  collettivi fotografici e communities digitali, che hanno aderito alla tre giorni in cui esporranno le proprie opere in luoghi d’eccezione, dove i visitatori potranno entrare in casa di sconosciuti, sbirciare dentro i cortili, chiacchierare con i negozianti, gustarsi una performance bevendo un caffè.

E proprio lo scambio e l’interattività con i visitatori sarà l’anima della manifestazione, che prevede anche un contest fotografico per i migliori scatti effettuati dal pubblico e la possibilità di passeggiare tra le esibizioni mentre si ascolta l’audioguida di quartiere, dove le voci degli abitanti raccontano le storie di via Roma.

Info, programma, aggiornamenti sul sito e la pagina FB di Ghirba