Redazione diffusa: segnalazione a cura di Daniela Cammelini

Per ragioni amministrativo/burocratiche, o forse – peggio – per motivi economici e di servilismo al potente sistema chimico/farmaceutico, nei mesi scorsi sono stati emanati dei provvedimenti che di fatto elimineranno tantissimi rimedi omeopatici dalla nostra disponibilità: chi vorrebbe curarsi con l’omeopatia non potrà più farlo!

Ciò limita la libertà di scelta terapeutica – un diritto che dovrebbe essere sacrosanto ma che viene continuamente violato in mille modi!

Cosa possiamo fare? Per esempio firmare la petizione che trovate qui (ci vogliono 30 secondi, calcolati) e facendola circolare.

More info in quest’articolo de LA STAMPA

Schermata 2014-02-06 a 22.16.50